asd aps Delfini
Se visualizzi questo messaggio vuol dire che NON SEI CONNESSO AL FORUM.
Registrarsi e accedere è l'unico modo per creare nuove discussioni o rispondere a quelle esisistenti.
E' comunque possibile leggere tutti i messaggi delle sezioni, che sono di libera fruizione.

Dove scambiare le proprie opinioni sul mondo della pesca agonistica
 
IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  Sito Web Delfini  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
BENVENUTO NEL NOSTRO FORUM!!! - Siamo alla ricerca di collaboratori - Iscriviti, è facile e veloce - IL FORUM SIETE VOI!!

Condividere | 
 

 Terre da pastura: quante e quali sono.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Amministratore
Amministratore
avatar

Messaggi : 62
Punti : 189
Reputazione : 1
Data d'iscrizione : 26.07.11
Età : 32

MessaggioTitolo: Terre da pastura: quante e quali sono.   Mar 27 Dic 2011 - 23:46

La terra nella pesca al colpo viene utilizzata prevalentemente come mezzo per trasportare le esche, fouillis o raperini, e per mantenerle vive sulla parte inferiore di un fiume o di un canale.
Inoltre fornisce una base stabile o crea un tappeto affinchè le esche rimangano nella zona di pesca da noi desiderata.
La terra utilizzata da sola o miscelata con la pastura assume caratteristiche diverse.

In particolare l’aggiunta di terra in pastura aumenta il peso della boccia, crea una nuvola attirante, genera il rumore in acqua che incuriosisce il pesce, non ha valore nutritivo e può essere strutturata in modo da renderla compatibile con le differenti velocità o profondità dell’acqua.
Inoltre assicura al fouillis una vitalità che può durare anche per qualche ora.
Se invece misceliamo il fouillis in mezzo alla pastura questo morirà rapidamente a causa del sale contenuto in essa e addirittura il fouillis cercherà di allontanarsi dalla zona della pastura.
In primo luogo occorre spiegare che TERRA è un nome generico ma in effetti sono diverse sia come sostanza che come struttura.
I pescatori francesi, per esempio, hanno zone speciali dove raccogliere queste terre.
Ci sono terre che legano a malapena quando vengono appena inumidite mentre altre, come nel caso delle argille, sono appiccicose e legano una volta inumidite.
Ciò significa che in ogni situazione che riscontriamo in canale o in lago possiamo utilizzare una terra specifica per produrre l’effetto desiderato sulla banca del fondale dove appoggiare la nostra esca.
Vediamo da vicino alcuni dei prodotti principali disponibili sul mercato cominciando dal terreno e dall’argilla: TRE TERRE DIVERSE

TERRE DE SURFACE: terra asciutta dal colore chiaro/giallastro, si presenta estremamente fine; viene utilizzata principalmente per creare l’effetto nuvola e viene utilizzata per mescolare il fouillis;
Di solito questa terra, essendo di grana molto fine, viene inserita in mezzo alla pastura dopo che questa è stata impastata con l’acqua.
Le polveri colorate Tracix possono essere aggiunte per generare una nube attraente ancora più fine.



TERRE DE SOMME: Probabilmente la più nota e più ampiamente usata tra tutte le terre. Una terra molle che può essere inserita in quasi tutte le miscele della pasture o per realizzare un tappeto di terra su cui adagiare le nostre esche. Principalmente viene utilizzata con il fouillis in acque o in laghi lenti, compreso le situazioni più profonde. La Terre de Somme e lago Sensas sono probabilmente la combinazione più usata in Belgio e in Francia.
La Terre de Somme è ottima per conservare il fouillis anche per lungi periodi.
La Terre de Somme unita alla Betonite crea una miscela sostitutiva alla pastura e deve essere sempre integrata con larve di fouillis o raperini.

TERRE DE ETANG: è una terra umida e molle che è più scura e un po’ più pesante della terra di Somme; principalmente viene usata nei canali poco profondi, è micidiale per insidiare il pesce bianco, come le breme, nelle circostanze più difficili.

TERRA DI PALUDE: di colore nero è una terra leggermente umida e fine nelle molecole; la caratteristica che la rende unica nel suo genere è quella di essere composta in parte da terra leggermente sabbiosa e in parte da terra soffice e legante. Non sporca le mani durante l’uso. Le due componenti ben si adattano ad essere integrate con qualsiasi pastura da breme. Usare possibilmente pasture color nocciola. Questa terra favorisce la disgregazione perfetta della boccia di pastura una volta adagiata sul fondo del canale e se usata come mono componente crea l’effetto moquette.
Il suo colore nero attira le breme, in particolare gli esemplari più grossi, mentre allontana le piccole blicche. Può essere utilizzata anche senza essere miscelata alla pastura purchè integrata da esche come fouillis o raperini rossi.
La terra di palude è fortemente indicata per la pesca delle breme di Ostellato, Anita e Fissero.
E’ l’unica terra italiana specifica per i canali a corrente lenta e a profondità non rilevante.
La sua alta digeribilità evita di saziare la breme favorendo in tal modo il prolungamento delle mangiate.
TERRE DE RIVIERE: è il più pesante dei terreni e si presenta a grana fine, simile al terreno di collina di talpa, utilizzata in acque profonde o in acqua corrente per aggiungere il peso ad una miscela pesante di pastura. Può aggiungersi/mescolato alle terre più molli. La Terre de Riviere è più pesante e può essere unita con la Terre de Somme per creare una miscela più pesante per le acque più profonde.
Ideale per il Po’ di Volano a Medelana.

TERRE DE FOND: “Fond” significa la parte inferiore del lago. E’ un terreno asciutto molto pesante ed è molto adatto dove il flusso d’acqua è pesante o dove c’è una grande profondità.

BETONITE: è un’argilla grigia asciutta e fine; è usata principalmente come raccoglitore di esche attrattive, e diventa molto viscoso/appiccicoso una volta atomizzato. Viene usato insieme ad altre terre. Ha capacità di conservare l’alimentazione del pesce (fouillis o raperini) rilasciandola molto lentamente facendo durare per ore la sua efficacia mantenendo il pesce in zona pesca. Ideale per le gare al pesce bianco molto adatta per essere utilizzata senza l’aggiunta di pasture.



COLLIX: Un’argilla asciutta molto fine. Integrata alla pastura un attimo prima di essere lanciata in acqua consente la sua disgregazione in superficie creando un effetto nuvola di superficie.

DECOLLIX: Più granulare del Collix è usato semplicemente per separare il fouillis.

SABBIA: Usata per rompere le miscele pesanti in acque profonde una volta che raggiungono la parte inferiore.
Nota: Ci sono alcuni modi per inumidire le terre: il primo avviene lentamente attraverso l’umidità sprigionata da un panno di stoffa o un giornale bagnato disteso sopra la terra presente in una bacinella poco profonda. E’ consigliata la preparazione almeno la sera prima del suo utilizzo.
Il secondo metodo è più semplice. Impastate bene la pastura e aggiungete la terra successivamente. L’operazione finale dovrà essere quella di passare il tutto attraverso un setaccio fine.
In altri casi è bene atomizzare prima la terra con il vaporizzatore spargendola su un telo di nylon sul pavimento e rastrellarla.
Ricordiamo che le terre sono perfette per l’attrazione e la tenuta dei pesci in una zona mentre non li alimentano.
Se avete una terra di base potete condirli semplicemente aggiungendo additivi specifici sia liquidi (con l’atomizzatore) che in polvere.
Per esempio: La vaniglia, la mandorla e la fragola sono tutti buoni sapori per l’attrazione del triotto e dell’abramide.



IL TAPIS DE TERRE o moquette de terre è puramente un’idea francese; viene creato appositamente quando il fondale presenta irregolarità da avvallamenti o da pietrisco.
Per creare questo tappeto i francesi utilizzano spesso la terre di Somme la quale si apre facilmente e addolcisce le imperfezioni presenti sul fondale. La terre de Somme è morbida e rompendosi abbastanza rapidamente a mezz’acqua forma uno strato piacevole sopra la parte inferiore chiamato appunto “moquette”.
Questa operazione serve per non disperdere le esche che saranno inserite in mezzo alla terra.

Attenzione:
Il triotto ed i pesci più piccoli sono attirati verso una nube o una miscela attiva mentre l’abramide è attirata tradizionalmente sopra una miscela inerte inattiva.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.asdapsdelfini.altervista.org
 
Terre da pastura: quante e quali sono.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Quali sono le priorità nell'apprendere gradualmente la tecnica?
» Cambio cerchi: per voi quali sono i più belli?
» Quali sono le racchette qualitativamente meglio costruite?
» Quali sono le migliori scarpe per la terra rossa?
» quali sono le vostre palline preferite?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
asd aps Delfini :: RECENSIONI E DISCUSSIONI :: Esche / Pasture-
Andare verso: